Come scrivere un curriculum di successo

Come scrivere
un Curriculum di successo

 

 

 

 

Finalmente Settembre è arrivato – si, finalmente perché noi siamo convinti sostenitori del team inverno – e con lui tutta la lista delle cose rimandate a dopo le ferie. Una su tutte, il terribilmente noioso, incredibilmente faticoso aggiornamento del CV.

Nell’ultimo anno abbiamo ricevuto davvero tante candidature, cosa che ci fa molto piacere, ma solo poche erano ben presentate e scritte nel modo corretto. Sapevi che il tempo dedicato alla lettura di un curriculum si aggira intorno ai 6 secondi? Poco vero? Il trucco è creare un percorso visivo preciso che agevoli l’occhio del recruiter nella sua caccia al candidato perfetto. Vuoi sapere come?

Abbiamo redatto una guida su come inviare la candidatura perfetta: questo è il primo episodio, ovvero “come scrivere un curriculum di successo” in modo semplice ed efficace – seguiranno consigli su come impostare una lettera di presentazione e come presentare un portfolio! Ovviamente parleremo di candidature in ambito creativo, essendo parte del nostro quotidiano. Cominciamo dalle basi.

Che cos’è un CV e perché ne hai bisogno?

Un CV è un documento sintetico – non più di un A4 fronte/retro – che serve per proporsi ad un’azienda o rispondere ad un qualsiasi annuncio di lavoro. Il curriculum riassume chi sei, ovvero la tua personalità, e il grado di esperienza che hai, dunque il valore e/o il potenziale che rappresenti a livello professionale. Quindi si, se sei alla ricerca di un impiego, un curriculum di successo è il miglior strumento di vendita che puoi brandire.

Altra cosa di cui tener conto: i CV vengono solitamente inviati online. Ciò significa che avremo poco tempo per fare una buona impressione, quindi dovremmo progettare un documento conciso ma dettagliato, informativo ma anche visivamente bello. Proprio per questo spesso insieme al curriculum si allegano una lettera di presentazione ed un portfolio. Chiunque si candidi per un lavoro in ambito creativo dovrà creare un portfolio per presentare una candidatura. Quest’ultimo è davvero uno strumento fondamentale per capire il processo di progettazione e valutare le potenzialità di un candidato: senza di questo per noi è impossibile prendere in considerazione una candidatura. 

Ecco alcuni consigli pratici per redigere il tuo curriculum di successo.

Sii conciso

Il Curriculum Vitae non è la tua biografia: non perdere tempo raccontando la storia della tua vita, inserisci solo le esperienze che ti hanno formato e che sono rilevanti ai fini professionali.

Un potenziale datore di lavoro non ha il tempo di leggere ogni tuo interesse, esperienza e hobby, quindi mantieni il tuo CV di una o due pagine e sii selettivo su ciò che includi.

Come dicevamo, in media si trascorrono dai cinque ai sette secondi a guardare un CV. Perciò un curriculum di successo dovrebbe essere di facile lettura e intuitivo. Hai tante informazioni da gestire? Una buona soluzione è quella di utilizzare intestazioni ed elenchi puntati per suddividere ampie sezioni di testo.

Sii pertinente

Non tutti fin dall’inizio sono specializzati in qualcosa. A volte capita di avere esperienze in ambiti diversi, come per esempio la stampa e il digitale. La candidatura che invii dovrebbe essere mirata per il lavoro per cui ti stai candidando. In primis metti in evidenza le esperienze e competenze che provano perché saresti un ottimo candidato per il ruolo.

Infine aggiungi le esperienze in altri ambiti, che hanno comunque contribuito alla tua formazione personale e professionale e che possono darti quella spinta in più rispetto agli altri candidati.

Sii sincero ed attento

Impressionare un potenziale datore di lavoro è l’obiettivo, ma non strafare. Non vantarti eccessivamente delle tue competenze o alterare la realtà per migliorare la tua posizione. I datori di lavoro cercano persone che ispirino fiducia. Le bugie hanno le gambe corte, e inoltre, nessuno assumerebbe consapevolmente un bugiardo.

È molto meglio essere onesti, esprimere il desiderio di imparare e crescere, piuttosto che rischiare di non soddisfare le aspettative e suscitare sentimenti negativi.

Last but not least, è sempre buona abitudine controllare più volte quello che si scrive: errori su date, grammatica, punteggiatura e ortografia devono essere corretti, così da presentarci in modo sicuro e professionale.

Sii te stesso

Il tuo CV dovrebbe riflettere chi sei come professionista ma anche come individuo. Deve essere in linea con il tuo personal brand. Dai colori, il layout, il tono di voce, fino al carattere tipografico che scegli dovrà essere coordinato. Il design del tuo CV sarà la prima cosa che impatterà la vista del recruiter.

Puoi utilizzare un design minimal e lasciare che sia il tuo portfolio a parlare, ma tieni presente che anche piccoli dettagli e accorgimenti possono catturare l’attenzione e fare la differenza.

Quindi ricapitolando cosa scrivere nel tuo CV:

1) I tuoi dati

Inizia elencando tutte le informazioni di contatto essenziali:

  • · Il tuo nome e cognome

  • · La tua data di nascita

  • · Il tuo indirizzo

  • · Link al tuo sito web, portfolio o social media

  • · Il tuo indirizzo di posta elettronica

2) Una breve introduzione

Adesso è arrivato il momento di presentarsi. Fallo in modo breve ma conciso, cerca di far capire qual’è il valore della tua figura professionale. Perciò racconta brevemente:

  • · Chi sei

  • · Cosa fai

  • · I tipi di progetti o clienti con cui hai lavorato

3) Le tue esperienze lavorative

Quindi, elenca la tua esperienza lavorativa, inclusi gli stage,. Fallo in ordine cronologico, con la più recente per prima. Descrivi il ruolo ricoperto e le mansioni di cui ti sei occupato. Per esempio: Ricorda: scegli gli esempi più rilevanti, a seconda dei requisiti richiesti dal lavoro.

4) Il tuo percorso di formazione

Qui è dove includi i tuoi titoli di studio. Di nuovo, comincia con la tua qualifica più recente e prosegui con le altre. Per esempio:

Se non hai seguito corsi, non hai frequentato università o hai intrapreso percorsi alternativi, nessun problema. Racconta delle tue capacità, dei tuoi obiettivi, e di quello che hai fatto/fai per perseguirli. Potresti includere cose come il volontariato, workshop, corsi brevi o progetti collaterali.

5) Riconoscimenti

Un tuo progetto è stato pubblicato o hai ricevuto un premio? Aggiungi un elenco puntato, possibilmente con dei link di riferimento che confermino il riconoscimento! Sarà una buona freccia da aggiungere al tuo arco.

Infine tieni a mente che un curriculum di successo non sarà necessariamente la cosa che ti farà ottenere il lavoro. Ma è il mezzo attraverso cui portare qualcuno a voler parlare con te. Finché seguirai questi consigli, comunicherai in modo sicuro e conciso e costituirai un ottimo candidato, indipendentemente dall’estetica del tuo CV.

Scarica un modello di CV per iniziare!

Il miglior curriculum di successo è quello progettato ad hoc per rappresentare la nostra identità creativa. Ma sappiamo benissimo che partire da zero, per molti, può essere uno scoglio insormontabile.

Perciò abbiamo creato un modello semplice di CV che puoi scaricare ed utilizzare come base. Basta che inserisci il tuo indirizzo email nel form qui sotto, e riceverai subito il modello del curriculum.

Cosa faremo con il tuo indirizzo email? Niente di particolare: sarà iscritto alla nostra newsletter, così quando pubblicheremo guide ed altri contenuti utili, lo riceverai direttamente e comodamente nella tua posta.

Inizia subito.

    Back

    This is a unique website which will require a more modern browser to work!

    Please upgrade today!

    Share